Inalazione

L’inalazione, cioè l’inalazione di una sostanza attraverso il naso o la bocca e poi attraverso i polmoni, è uno dei metodi più diffusi per l’applicazione della CBD. Il fumo o il vapore contenente CBD viene inalato. Anche se questa forma di ingestione comporta alcuni rischi, è la più comune, insieme all’ingestione sublinguale.

Fumare fiori CBD è una delle forme più antiche di ingestione, in quanto la preparazione è molto semplice e le risorse richieste sono piccole. I fiori di CBD schiacciati sono spesso mescolati con tabacco e bruciati, cosa che sconsigliamo vivamente, in quanto è molto dannosa per la salute e crea dipendenza a causa del catrame, delle particelle di fumo e della nicotina. Tuttavia, se fumate i fiori CBD non mescolati, potreste essere meno esigenti fisicamente e non diventerete dipendenti.

L’olio CBD fumante è l’altra opzione se si vuole inalare il CBD. Poiché la CBD non viene bruciata ma rilasciata per evaporazione, il carico sanitario è molto più basso rispetto al fumo. I liquidi CBD sono disponibili anche in vari gusti. La vaporizzazione è molto semplice, non complicata e fa risparmiare tempo in termini di applicazione. Oltre a riempire il serbatoio del liquido e, occasionalmente, a ricaricare la batteria del vaporizzatore, non sono necessari ulteriori preparativi.

Se possibile, l’inalazione dovrebbe essere effettuata con il vapore e non con il fumo, poiché i rischi per la salute del fumo sono molto maggiori. Per questo motivo, qui ci stiamo concentrando soprattutto sulla cottura a vapore.

Se volete ancora fumare i fiori CBD, vi consigliamo di usare un vaporizzatore in cui riempire i fiori finemente macinati. Il vaporizzatore li riscalderà poi con aria calda. Fino a 200°C si può inalare solo vapore puro, oltre i 230°C si può inalare il fumo nocivo. L’intervallo di temperatura tra 160°C e 180°C è il più adatto per ottenere un forte effetto.

Quando si usano i CBD Liquidi, si dovrebbe dare grande importanza alla qualità del liquido per evitare pericolose sostanze inquinanti contenute in alcuni liquidi a basso costo. Si raccomandano soprattutto i liquidi provenienti dalla Svizzera e dall’UE, in quanto hanno elevati standard di qualità e la produzione è ben controllata e regolamentata. Si dovrebbero scegliere anche liquidi senza nicotina, poiché si tratta di un veleno nervino e dannoso per l’organismo.

L’inalazione è il modo più rapido per ottenere un effetto di tutte le forme di assunzione, poiché il CBD viene assorbito direttamente nel sangue attraverso i polmoni. Dopo circa 20 minuti si dovrebbe ottenere l’effetto massimo e l’effetto dovrebbe durare da una a quattro ore, a seconda della dose inalata e della forza del CBD.

Ingestione orale

I CBD commestibili possono essere consumati sotto forma di cibo, cioccolato, dolciumi o gomme da masticare. Ora ci sono tutti i tipi di cose commestibili a cui si aggiunge la CBD. Spesso il contenuto di CBD in questi prodotti è molto basso.

Purtroppo, l’effetto del CBD è ridotto di quasi l’80% dagli acidi dello stomaco, quindi questa forma di assunzione non è veramente adatta alla terapia o al trattamento. Con questa forma di somministrazione di solito ci vuole più tempo prima che si verifichi l’effetto desiderato. Ci possono volere fino a due ore prima di sentirne l’effetto completo.

L’effetto non dura molto a lungo, solo una o due ore circa.

Assunzione sublinguale

Questa forma di assunzione è una delle più diffuse. Una tintura, nota anche come olio CBD, è un estratto liquido di sostanze vegetali destinate all’uso orale. Di solito vengono dosati con l’aiuto di una pipetta o di uno spray, ma è anche possibile misurare da soli la quantità necessaria. La parola tintura di solito si riferisce a qualcosa estratto con l’alcol, ma le tinture CBD di alta qualità vengono estratte con il metodo della CO2. Questo potrebbe essere il metodo più sano, perché è particolarmente attento ed efficiente. L’estrazione dell’alcool può lasciare alcuni residui tossici nocivi.

In questo metodo, l’olio CBD viene accuratamente posizionato sotto la lingua, dove viene lasciato assorbire per circa un minuto. È molto importante non inghiottire l’olio, altrimenti l’effetto viene notevolmente ridotto dagli acidi dello stomaco. L’assunzione sublinguale è la seconda più rapida a fare effetto dopo l’inalazione, richiede solo 30-60 minuti.

L’effetto completo si ottiene dopo circa una o due ore. La durata dell’effetto è relativamente lunga, fino a quattro ore, motivo per cui questa forma di ingestione, se utilizzata più volte al giorno, si presta bene anche a mantenere un effetto più o meno costante del CBD durante il giorno.

Assorbimento attraverso la pelle, applicazione topica

I prodotti per la pelle CBD sono disponibili come unguenti, lozioni o cerotti. Le creme topiche, cioè le creme consigliate per uso esterno sulla pelle, non sono mai psicoattive e possono essere usate per trattare il dolore, le eruzioni cutanee infiammatorie e le infezioni batteriche della pelle.

I cannabinoidi possono funzionare bene sulla pelle grazie alle loro proprietà antinfiammatorie di supporto. Sia i recettori CB1 che CB2 sono stati trovati nella pelle che assorbono il CBD. Il sistema endocannabinoide svolge un ruolo importante nel sistema immunitario della nostra pelle. Per l’applicazione, l’unguento CBD viene applicato con cura e strofinato nelle zone interessate.

L’effetto dovrebbe diventare evidente dopo 10-15 minuti, cioè molto rapidamente. Inoltre, la durata dell’effetto è di 6-8 ore, cioè la più lunga delle quattro forme di assunzione.